Post recenti

L'arte del riuso e dell'azione

January 13, 2017

Tre eventi selezionati e tre mostre che saranno aperte nei prossimi giorni: Roger Ranko alla City Art, Gianni Pettena alla Galleria Giovanni Bonelli e Jukhee Kwon alla Galleria Patricia Armocida.

 

Prima tappa, in fondo a viale Monza, fermata Turro, pare esserci tutto tranne che una galleria, eppure City

Art si raggiunge facilmente. Si intravedono degli estintori dalla strada, poche persone anche perché lo spazio è piccolo e una scultura che sembra un cavatappi gigante. Le opere di Roger Ranko risultano subito efficaci, un'installazione centrale con dei vecchi estintori non utilizzati contribuisce ad enfatizzarne il suo valore. L'inferno pop è costituito da sette sculture create dal riuso di questi oggetti che venivano utilizzati per spegnere il fuoco e ora evocano Satana e i demoni. Un messaggio contrastante che ci porta ad una visione dell'arte che ribalta il concetto di uso e utilizzo dell'oggetto. 

 

Ci spostiamo poi in zona Garibaldi Isola e, dove molti anni fa esisteva lo storico locale rock binario zero, ora sorge la galleria di Giovanni Bonelli. Uno spazio molto bello con molta gente e molto vino tra un'opera e l'altra. Una retrospettiva molto interessante, About Non Conscious Architecture, sulla figura di Gianni Pettena, artista legato a quell'azione, quella performance spesso fotografica tipica degli anni 70. Tavole con composizioni fotografiche, progetti di azioni urbane e di appropriazione dello spazio, di esperienze e di riscoperta del carattere fisico dei luoghi e del paesaggio. Tutto molto attuale. 

 

Terza tappa in zona porta Genova, vicino alla piscina argelati, la galleria Patricia Armocida presenta Jukhee Kwon, artista coreana che, per questa sua personale dal titolo Objecthood, utilizza un linguaggio scultoreo utilizzando vecchi libri e, tagliuzzandoli a mano, crea delle forme nuove. Ciò che non viene più letto ora è diventato arte visiva, le parole si sono perse, ma non hanno perso la loro importanza, ora si sono trasformate in una nuova forma espressiva. Decostruisce e crea con grande abilità dando alle parole un senso di libertà, una nuova vitalità.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

© 2023 by Peter Collins. Proudly created with Wix.com

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Flickr Social Icon
  • Instagram Social Icon
  • Tumblr Social Icon
  • Vimeo Social Icon
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now