Post recenti

Ventura Contemporary Art Night

February 4, 2017

Gallerie aperte alla Ventura Contemporary Art Night del 17 gennaio 2017.

 

Aprono questa sera tra via Ventura e via Massimiano Massimo Decarlo, Studio Gariboldi, Galleria Monopoli, Nam project, Boccanera T gallery, Andrea Ingenito Contemporary Art e Francesca Minini.

 

Le opere di Diego Perrone da Massimo Decarlo, delle sculture di grande impatto visivo ottenute con una tecnica antica: grandi colate di vetro fuso all'interno di un calco di gesso, all'interno dello stesso l'artista utilizza minerali e ossidi infusi di pigmenti per creare effetti di luce e colore. Le forme organiche invece, quali pesci, anfore e trattori, sembrano emergere dal profondo degli abissi  Herbivorous carnivorous sono un richiamo alla sua natura e alle sue origini.

 

Studio Gariboldi ci propone una bella retrospettiva dedicata all'artista Mario Deluigi, spazialismo italiano, incisivo, delicato e senza troppe sovrastrutture. Lo spazio mostra la sua importanza anche passeggiando di fianco alle finestre che danno sul seminterrrato, una serie di quadri risultato di una ricerca legata al colore e alla luce. C'è del ritmo nelle sue opere, ci si avvicna ad esse e si sente vibrare lo spazio, colori, luci e sottrazione della materia rendono i suoi Grattages ancora attuali.

 

Proseguendo dall'altro lato della strada la Galleria Monopoli propone una interessante personale di Paolo Iacchetti, l'artista lavora sul colore, modellandolo nel dettaglio per creare delle opere mai statiche, un uso meticoloso che rende i suoi Red, Yellow and Blue delle opere cangianti di aspetto a seconda dello sguardo dell'osservatore.

 

Nam project ci porta all'interno delle opere dell'artista tedesca Ina Gerken,  dove inizia e dove finisce la pittura? Questa una delle domande che ci pone l'installazione dal titolo Recent Traces, colori, gestualità e tele di molteplice interpretazione. 

 

Lo spazio Boccanera T gallery propone le opere di Richard Loskot, l'installazione dal titolo Like a cork on the water si muove in tutta la seconda stanza dello spazio, due piccoli robot si muovono indipendentemente su delle curve di livello di una ipotetica mappa di un paesaggio. Ogni robot ha un palloncino con incise delle scritte: simboleggiano la comunità tedesca e la comunità ceca le quali, nel secondo dopoguerra hanno condiviso il medesimo territorio.

 

Andrea Ingenito propone le opere invernali dal titolo Winter di Carla Chiusano, una serie di ritratti di orsi, lupi, tigri e cavalli.

 

Chiude questo giro di gallerie la mostra di Riccardo Beretta, Paravento Playground, nello spazio di Francesca Minini. Una scultura in legno che funge da paravento, divide lo spazio in due parti e costringe lo spettatore a girarci attorno e ad osservarlo come all'interno di un parco giochi.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

© 2023 by Peter Collins. Proudly created with Wix.com

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Flickr Social Icon
  • Instagram Social Icon
  • Tumblr Social Icon
  • Vimeo Social Icon
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now